I peperoncini più piccanti al mondo – Il ritorno

I peperoncini più piccanti al mondo – Il ritorno

Tornano sabato 18 e domenica 19 luglio i peperoncini più piccanti al mondo!

Piante mature con frutti pronti ad essere degustati dagli amanti del piccante più coraggiosi, disponibili per voi

 

evento_peperoncini2_2015_locandina

 

Scoprite le varietà disponibili:

 

  • CAROLINA REAPER Peperoncino più piccante al mondo certificato dal Guinness world records dal 2013. Deriva da un incrocio tra un Naga ed uno Scorpion. Caratterizzato dalla tipica coda curva. Estremamente piccante, con retrogusti fruttati di cannella, cioccolato e ciliegia.
  • MORUGA SCORPION Peperoncino estremamente piccante, originario delle isole di Trinidad & Tobago, dal sapore speziato. Peperoncino più piccante al mondo fino al 2013 e all’avvento del Carolina reaper.
  • SEVEN 7 POTS Il suo nome deriva dalla diceria degli appassionati secondo i quali basterebbe uno di questi peperoncini ad insaporire “seven pots” (sette pentole) di stufato. Super piccante dal sapore di frutta esotica e profumo agrumato. Ottimo per la produzione di polveri e oli piccanti.
  • TRINIDAD SCORPION ROSSO Classificato dal 2012 come il peperoncino più piccante al mondo. Ha dimensioni molto grandi, tra i 4 e i 6cm, e una caratteristica “coda di scorpione”, a cui deve il nome. Al piccante si accompagna un sapore fruttato. In cucina si consigliano abbinamenti di carne: cacciagione e brasato in particolare.
  • TRINIDAD SCORPION GIALLO Pianta molto produttiva. Il frutto diventa giallo a maturazione completa. Sapore di frutta esotica e profumo agrumato.
  • NAGA MORICH CHOCOLATE Variante del Naga Morich, più piccante, noto anche come HOBOLOKIA. Ha un aroma fruttato dal sentore di cioccolato e ciliegie. Il frutto diventa marrone a maturazione ultimata. Adatto a barbecue e grigliate su carni rosse e sughi.
  • NAGA MORICH ROSSO Peperoncino più piccante al mondo fino al 2012, quando è stato soppiantato dal Trinidad Scorpion. Dal colore rosso acceso, ha un sapore fruttato al palato e la piccantezza arriva lentamente ma persiste a lungo. Proprio a questa caratteristica deve il suo nome, che significa “morso di serpente”. Consigliato con piatti di carne.
  • HABANERO ROSSO Peperoncino dalle origini messicane. La forma è arrotondata e a maturazione ha un colore rosso brillante. Raggiunge i 5 cm di lunghezza. Ha un sapore fruttato, con sentore di peperone. La piccantezza è decisa e prolungata al palato. Consigliata con zuppe di legumi e carne stufata o alla brace.
  • HABANERO CHOCOLATE Uno dei peperoncini più ricercati tra gli appassionati, ha un retrogusto molto particolare, fruttato con note di cacao. A maturazione il peperoncino ha un bel colore marrone brillante e raggiunge i 5-7 cm di lunghezza. Consigliato con piatti di carne e perfetto con le salse.
  • HABANERO ARANCIO Ha un sapore piacevolmente aromatico e a maturazione i frutti sono di color arancio brillante. Rispetto agli altri esemplari di Habanero ha una maturazione precoce. Consigliato con piatti delicati, come ad esempio zuppe di ceci.
  • HABANERO BIANCO Ricercato dai collezionisti, dal sapore intenso e fruttato, con sapore deciso. Utilizzato con sughi e con il cioccolato.
  • BENI HIGLANDS Peperoncino boliviano molto robusto e produttivo. Molto piccante e dal pronunciato aroma fruttato. Al taglio sprigiona un buon profumo floreale.
  • PANAMENO SANTANA Pianta molto produttiva, con frutto di un bel rosso vivace a maturazione. Ottimo il suo abbinamento col cioccolato.
  • FATALII Peperoncino dalle origini caraibiche, molto diffuso in Africa. Appartiene alla categoria degli Habanero. Ha un sapore particolare con accenti di agrumi e frutta esotica. A maturazione ha un colore giallo brillante. Si consiglia in abbinamento a piatti di carne e a verdure cotte.
  • PIMIENTA DA NEIDE Varietà molto ricercata dai collezionisti. Presenta dei frutti scuri, quasi neri, che non cambiano colore in maturazione. L’aroma è ottimo, utilizzato per la preparazione di polveri piccanti. Anche la pianta è particolarmente decorativa, con bei fiori bianco-viola.
  • JAMAICAN SCOTCH BONNET Peperoncino giamaicano dalla forma a cappello. A maturazione virano dal verde al giallo. Tipico ingrediente della sala per il pollo alla Giamaicana, la Jamaican Jerk Chicken. Molto profumato e dal retrogusto fruttato.
  • HOT LEMON Molto produttivo, con molti frutti giallo brillante. Adatto ad abbinamenti di pesce. Deciso retrogusto di limone, unico nel suo genere.
  • DIAVOLICCHIO CALABRESE Varietà originale calabrese. La pianta ha sviluppo compatto ed è estremamente produttiva. Presenta frutti piccoli, circa 3 cm, che a maturazione sono di un bel rosso vivo. Diffuso per sia per il consumo fresco che per l’essiccazione. Molto utilizzato in salse piccanti e in piatti della tradizione mediterranea.
  • GOAT’S WEED Originario del Venezuela, ha delle foglie leggermente pelose e vellutate e i peperoncini a cornetto che maturano dal verde al nero al rosso a maturazione completa. Varietà molto apprezzata sia fresca che essiccata. Pianta molto robusta e produttiva. 80.000 gradi shu.
  • HOT DAISY CAP1546 Varietà di origine giapponese, con fiori viola e foglie di un bel verde scuro. Presenta frutti di colore differente allo stesso tempo. Conosciuto anche come “bonsai pepper”.

 

Consigli per la cura dei peperoncini

 

 

 

Beni highlands

Beni highlands

Naga Morich chocolate

Naga Morich chocolate

Panameno santana

Panameno santana

Naga Morich

Naga Morich

Fatalii

Fatalii

Pimienta da neide

Pimienta da neide

Goat's weed

Goat’s weed

Trinidad scorpion giallo

Trinidad scorpion giallo

 

 

Carolina reaper in maturazione

Carolina reaper in maturazione

Diavolicchio calabrese

Diavolicchio calabrese

Habanero bianco

Habanero bianco

Hot daisy

Hot daisy

Hot lemon

Hot lemon

Trinidad scorpion giallo

Trinidad scorpion giallo

Seven pots

Seven pots