Guida Pratica per la Rosa Perfetta

Guida Pratica per la Rosa Perfetta

La meraviglia di un bocciolo di Rosa è una delle cose più belle che ci possa capitare di osservare. E le piante di Rosa sono tra le più belle da coltivare. Non è un compito sempre facilissimo, ma in realtà spesso ci si spaventa di cose che sono invece facilmente gestibili con un paio di accorgimenti ben mirati.

 

Ghita

Claire Austin

Il migliore di tutti i trucchi che possiamo svelarvi? Scegliere bene!
Individuare la Rosa adatta per l’ambiente a nostra disposizione risolve più della metà dei possibili problemi. Non potremo mai coltivare una delicata rosa inglese se il nostro giardino è totalmente esposto al sole estivo, né potremo mai vedere il meglio da una grande rampicante se abbiamo solo un muretto di un metro e mezzo a disposizione!

Ogni tipologia di rosa ha, infatti, proprie caratteristiche e proprie necessità per quanto riguarda luce, vento, acqua, temperatura, dimensioni ottimali. Una veloce carrellata potrà aiutarvi a scegliere quella adatta alle vostre esigenze:

  • Le rose più diffuse sono certamente quelle con portamento cespuglioso, ovvero che si sviluppano in maniera grossomodo omogenea tra altezza e larghezza e non hanno necessità di supporti. In questo gruppo la fanno da padrone le così dette Grande Fiore, oppure Ibridi di Tea. Questa è la categoria più vasta, in cui troviamo enorme varietà di colorazione, forma del fiore e profumi. La caratteristica principale del gruppo è quella di creare fiori grandi e a stelo singolo, ottime per essere recise. Le Grande Fiore sono Rose che possono essere coltivate sia in vaso che in piena terra a formare cespugli isolati. Le varietà che trovate da noi in vivaio sono quasi tutte da pieno sole, e sono quindi ottime per i nostri caldi climi estivi.
  • Altra tipologia di rose cespugliose sono le Polianta. Queste Rose hanno portamento simile alle Grande Fiore, a cespuglio, ma invece di sviluppare un unico fiore per ramo, portano tanti fiori, tendenzialmente più piccoli, per ogni ramificazione. L’effetto è una grande macchia di colore, davvero ottima se utilizzata in giardino.
  • Una tipologia di Rosa che dà il meglio di sé coltivata in piena terra è la Tappezzante o Paesaggistica. Sono Rose che tendono ad avere un portamento basso e allungato, con fogliame denso e un’abbondante fioritura in mazzetti. Richiedono una manutenzione inferiore rispetto ad altre varietà, poiché le potature dovranno essere molto più blande e meno incisive. Sono ottime per creare cascate di fiori e bordure colorate.
  • Le Rose Rampicanti, come facilmente intuibile, sono quelle varietà dai rami molto lunghi, che possono essere utilizzate per decorare pareti, archi e porticati, pergolati. Possono essere coltivate anche in vaso, a patto di fornirgli un contenitore di dimensione adeguata, per permettergli una crescita armonica.
  • Fanno gruppo a sé stante le Rose inglesi. Si tratta di varietà selezionate a partire dagli anni ’70 che preferiscono ambienti più freschi e ombreggiati delle Grande Fiore nostrane. Possono essere coltivate con successo anche nei nostri climi, a patto di individuare zone sufficientemente riparate dal caldo nelle ore centrali del giorno.

Sorbet de fruite

Bathsheba

Black Baccara

Graham Thomas – Rosa inglese David Austin

Fatta la vostra scelta?
Bene, ora potete portare orgogliosi a casa la vostra pianta e iniziare la vostra felice vita insieme. E, come nei migliori matrimoni, il segreto è conoscere bene il partner!
Ecco quindi l’identikit della Rosa:

  1. Ama terreni freschi e pesanti, ovvero ben dotati di acqua, a patto che non si creino ristagni in prossimità delle radici.
  2. Resiste discretamente al vento, tuttavia questo è un fattore che dipende fortemente dalla varietà scelta: rose con steli più sottili ovviamente risentono maggiormente del forte vento.
  3. Le basse temperature non sono un problema, poiché la Rosa in inverno perde completamente le proprie foglie e va in riposo vegetativo.
  4. L’esposizione al sole dipende anch’essa dalla varietà scelta. Come accennato in precedenza ci sono tipologie che resistono bene al pieno sole e altre più delicate. Nel dubbio chiedete sempre al personale del vivaio, che saprà indicarvi la varietà più adatta.
  5. Le malattie possono spesso creare qualche problema alle nostre rose. Ciò che noi consigliamo caldamente è di prevenire ogni problema con piccoli trattamenti preventivi di insetticida e fungicida. Nella nostra zona, data la forte umidità, i problema maggiore sono sempre le malattie fungine, che vanno controllate con trattamenti a base di rame e zolfo.

 

E come nei migliori matrimoni: andate e siate felici! E se doveste mai avere dei problemi non temete, siamo sempre qui a consigliarvi!

 

Andreana’s perfume – Avramis

Julio Iglesias – Meilland

Pullman Orient Express – Meilland

Chippendale